Header image alt text

RETEERSA

C'è necessità di RETE

Eolico, il vento può coprire l’intero fabbisogno mondiale

Posted by admin on settembre 23, 2012
Posted in EolicoPrimo piano  | 70 Comments

Secondo uno studio realizzato dall’Institution for science Carnegie di Washington, l’energia eolica può soddisfare l’intero fabbisogno energetico mondiale senza che questo abbia impatti significativi sul clima.

La ricerca, condotta da Kate Marvel del Lawrence Livermore National Laboratory, e pubblicata su Nature Climate Change, ha visto l’impego di modelli atti a calcolare la quantità di energia che può essere generata sfruttando i venti superficiali (eolico onshore e offshore) e quelli atmosferici (eolico d’alta quota, vedi Kitegen nei Riferimenti). Read more

In caso di vendita sarà precluso al proprietario dell’immobile autodichiarare l’appartenenza alla classe energetica più bassa, evitando così la certificazione del tecnico abilitato. Imminenti le modifiche al Dm 26 giugno 2009. Read more

Contrasto alla cementificazione e salvaguardia della destinazione agricola dei suoli, nonchè tutela del paesaggio anche in raccordo con le previsioni del Dlgs 42/2004 sono gli scopi perseguiti dal Ddl approvato dal Consiglio dei Ministri il 14 settembre 2012.

Il provvedimento, proposto dal Ministero delle Politiche agricole, pone quale strumento primario di tale lotta alla cementificazione la fissazione, da parte di apposito Dm interministeriale, di un limite massimo alla edificabilità dei terreni agricoli, sotto forma di vincolo alla possibilità di modificare gli strumenti urbanistici vigenti. Pertanto, non potranno essere modificate le destinazioni già fissate in tali piani.

Inoltre, viene previsto il divieto (per 5 anni) di cambiare la destinazione d’uso dei terreni agricoli che hanno usufruito di aiuto di Stato o  comunitari e incentivi per il recupero, ristrutturazione, restauro del patrimonio edilizio agricolo sia a favore di Comuni e Province, sia a favore di privati che intendano procedere a tali interventi.

Il Parlamento Europeo ha adottato ieri, 11 settembre, in prima lettura (632 voti contro 25), la Direttiva sull’efficienza energetica che indica ai Paesi membri come raggiungere l’obiettivo di efficienza energetica del 20% al 2020, obiettivo che dovrà incastrarsi con quello per le rinnovabili e la riduzione della CO2, il famoso 20-20-20. Read more