Header image alt text

RETEERSA

C'è necessità di RETE

Home

 

 

FARE RETE Mercoledi 2 Dicembre NASCE RETE ERSA BOLOGNA

  • Per crescere assieme

  • Per dare risposte giuste ed efficaci alla Clientela

  • Per rafforzare il Vostro Studio /la Vostra Azienda

Spett.le STUDIO ,Gent.ma Azienda,

a seguito degli incontri collettivi e singoli ho raccolto una determinazione molto forte a mettere assieme le esperienze fatte e le nostre attese per il futuro. Certamente non annulliamo nulla anzi pensiamo di rafforzare e reciprocamente implementare le nostre competenze, ma sono convinto che le sinergie che si creeranno saranno molto compensative e inoltre ci garantiranno di crescere e di offrire servizi e consulenze a 360° per corrispondere in termini di qualità e di professionalità alle nuove tecnologie e alle doverose soluzioni di risparmio energetico

In questo momento quindi Rete ERSA e Rete Iride, in collaborazione con Federcondominio ,che ha una grande esperienza nel settore, al fine di continuare a dare al Cliente certezze, garanzie e attenzione alla qualità, vogliono offrire agli Studi e alle Aziende la possibilità di partecipare ed essere protagonisti, su:

  • nuove soluzioni di efficienza energetica

  • nuovi modi di cooperare con altri Operatori e Studi Tecnici e Professionali

  • nuove forme di agevolazioni bancarie, finanziarie ,di FTT

  • la legge di stabilità 2016 con le novità per il settore

  • nuove forme di comunicazione e di sviluppo della Clientela

* * *

Invitiamo quindi gli Studi Tecnici, Professionali, gli EGE, le Imprese (edili, termoidrauliche, elettriche, fotovoltaiche, di servizi Condominiali, ecc.) i Commerciali, le Agenzie Immobiliari, gli Amministratori di Condominio.

Mercoledì 2 DICEMBRE dalle ore 17,30 alle 20 in Via San Vitale 13

Presso l’Associazione Per L’Energia Pulita per dare una risposta efficace, qualificata, completa integrata alla sicurezza strutturale e all’esigenza di abbattere i consumi fossili e, altrettanto importante, alle bollette sempre più salate nella gestione della climatizzazione estiva e invernale, costituendo , dando vita e gambe alla RETE ERSABOLOGNA !!

Parteciperà alla riunione anche la COMUNITA’ SOLARE Locale di Bologna

Si desidera la conferma della partecipazione. Chi non potesse partecipare , se comunque desidera aderire alla RETE, sarà invitato a sottoscrivere l’atto costitutivo in data successiva da concordare.

In attesa della gradita e auspicata partecipazione, vivissime cordialità.

Gianangelo Vacchetti RETE ERSA e Ing. Fiorenzo Meneghetti RETE IRIDE

 

== Per Info:  Cell. 338.6056289  ==


Noi gli impianti li facciamo così!

Impianti per riscaldamento, condizionamento e produzione di acqua calda sanitaria.

Centrali per la produzione di corrente elettrica.

Gli impianti di questo tipo sono una necessità.

Questi impianti sono in tutte le case o necessari ad ogni casa e ce ne sono di innumerevoli tipologie e qualità.

Tanti parlano di impianti tradizionali, sono incompetenti!

Perché chiunque, anche solo vicino al settore, sa che ci sono impianti, di mille tipi e fatti in mille modi, ci sono poi milioni di diverse situazioni ed ognuno fa scelte ed ogni tecnico ha le sue preferenze.

Così ci sono impianti che inquinano ed impianti che inquinano meno ed anche impianti che inquinano moltissimo, ma si dichiarano ecologici.

Viceversa, ci sono impianti ecologici a cui invece vengono attribuiti danni ambientali che non fanno, per far sembrare che siano allo stesso livello di quelli che il danno lo fanno davvero.

 

 

 

Ho sentito parlare di scorie dei pannelli solari … ma guai!

 

Ho letto invece che le centrali nucleari sono ecologiche per non producono co2 … ma guai!

 

 

 

 

 

 

 

 

Riscaldamento con caldaie a gasolio, cherosene e perfino benzina; oli combustibili, oli esausti, oli vegetali, di colza, di palma e altre varie amenità e gas di ogni tipo: metano e propano e gpl.   

E cose che più sono dannose, velenose e schifose e più hanno certificazioni ed attestati d’innocuità, sono assimilabili a qualcos’altro ed allora magari ricevono anche contributi …

 

 

 

 Nella terra di mezzo c’è il condizionamento in pompa di calore!

In questo campo la stragrande maggioranza di questi impianti sono sistemi a compressione di gas frigorifero, che per le sue intrinseche caratteristiche trasferisce energia termica da un ambiente esterno all’ambiente di nostro interesse.

 

 

Ma è altrettanto vero che superato il motore dell’impianto, appena fuori, si sprecano ogni tipo di bizzarrie, così troviamo impianti misti con caldaie e poi … le più svariate applicazioni nella diffusione del calore in ambiente, ma anche nel trasferimento del calore o del freddo all’interno degli ambienti.

Rooftop, u.t.a , canalizzazioni e split, termoconvettori ad acqua, glicole, co2 perfino propano, diffusioni e doppie circolazioni e misti di caldaie per l’inverno e condizionamento per l’estate e molto altro ancora.

Poi ci sono anche le nicchie di mercato dove vanno ad infilarsi gli assorbitori di calore a combustione, le torri evaporative e gli impianti ad ammoniaca e molto altro ancora.

 

L’energia elettrica è l’energia davvero pulita ed ecologica, ormai lo sanno anche i sassi!

 

 

L ’energia elettrica esula dal concetto di indissolubilità della materia.

L’energia elettrica è pura energia in movimento e può essere determinata anche dal movimento stesso.

Il problema è come viene prodotta ed anche qui ci sono le scelte degli uomini che usano il fuoco primordiale, le esplosioni controllate fino ai fautori della potentissima fissione nucleare: la bomba più potente mai concepita, inscatolata, nell’inseguire un’idea di potenza sovrumana che sa quasi di sfida a Dio ed alla Natura.   

 

 

 

 Il nostro percorso di ricerca nasce qualche anno fa, l’idea era di cambiare totalmente questo approccio:

 

 

 

Spostare energia anziché produrla!

Questa era la sfida!

Ora, noi abbiamo vinto!

 

Prima di tutto ci voleva un sistema di pompa di calore capace di funzionare a qualsiasi condizione climatica esterna, cioè il superamento di quei limiti della fisica che avevano per molti decenni limitato lo sviluppo della migliore tecnologia conosciuta per riscaldamento.

Solo dopo aver risolto il problema tecnico che impedisce di fatto il funzionamento è stato possibile pensare a concretizzare il risparmio e ciò è fondamentale ed inderogabile.

Il sistema f.e.e., (il sistema integrato che sfrutta diverse sorgenti energetiche rinnovabili in successione) è stato il nostro percorso e ci ha portato per gradi  al risultato.

È stato un lungo studio che ci ha portato per gradi al risparmio sul riscaldamento ed il condizionamento e l’acqua calda sanitaria, prima 50% e poi all’80%.

È stato partendo dall’intima cinesi dell’acqua, attraverso il calore di processo ed attraverso l’uso dell’evaporatore solare remoto, che abbiamo compiuto i vari passaggi e le tappe di avvicinamento allo zero, cioè zero spese di gestione.

Fino a quando abbiamo finalmente integrato il solare nel processo ed oggi finalmente con l’evaporatore solare siamo arrivati ad avere una super produzione rispetto al consumo.

Oggi la macchina da accesa fa produrre all’impianto fotovoltaico collegato più corrente elettrica di quanta ne consumi effettivamente per riscaldamento condizionamento ed acqua calda sanitaria.

Adesso la sfida è vinta e non è solo vinta per noi, ma per l’intera umanità.

Adesso è il momento che ognuno di voi decida cosa vuole per il futuro dell’energia che forse è il futuro dell’umanità.

Ora chi legge, in cuor suo, deve decidere se aderire a questa idea di sviluppo oppure no ed aderire alle altre.

Petrolio, gas, nucleare, cogeneratori, esaltatori solari con specchi e parabole,  carbone, combustioni e fusioni varie …  oppure, come diciamo, noi in un percorso diametralmente opposto. 

In questo mondo pieno di diverse possibilità e pieno d’impianti che ognuno fa a modo suo, abbiamo deciso di dirvi come facciamo noi gli impianti.

Perché, noi gli impianti li facciamo così!

Il nostro impianto non deve assolutamente produrre inquinamento.

Noi non pensiamo che si possa dire: “io mi scaldo e chi se ne frega degli altri nel mondo …”

Noi non facciamo impianti così, perché non vogliamo mentire al nostro cliente pur di vendere la nostra macchina, a noi non interessa.

Noi gli impianti li vogliamo fare senza nessuna combustione chimica perché noi sappiamo che le fonti rinnovabili, per loro natura sono instabili ed è solo un sistema integrato con diverse sorgenti che può dare stabilità.

Non si può fare un impianto di condizionamento in pompa di calore solo ad aria perché sopra o sotto una certa temperatura non funziona più, né solo ad acqua perché ne consumerebbe troppa e con troppa acqua si sporcheranno i condensatori di calcare ed altro; non basta poi, da solo, neppure il calore di processo che d’estate è eccessivo e d’inverno è scarso e neppure da solo il sole che, si sa, di notte non c’è …

Perciò abbiamo deciso che i nostri impianti saranno fatti in modo integrato:

acqua  ariasole,  ma anche il calore di processo proveniente da altri impianti  e l’energia che naturalmente si forma dalla parte di scarto del nostro processo.

Noi gli impianti li facciamo così!

Il nostro cliente ci chiede di raffreddare o riscaldare casa sua, non gli interessa dare soldi a potenze straniere o ai padroni di gas e petrolio in alcun modo.

Il nostro cliente diventa molto felice quando non paga nulla per avere il suo caldo il suo freddo e la sua acqua calda sanitaria ed è per questo che noi abbiamo deciso di fare gli impianti così, senza più pagare le bollette.

Abbiamo deciso di usare le fonti rinnovabili che non sono proprietà di nessuno, sono semplicemente ciò che la natura ci regala, per fare impianti che non abbiano più spese di gestione, insomma questa è la nostra idea ed è per questo che …

Noi gli impianti li facciamo così!

Usiamo i pannelli solari fotovoltaici per produrre la corrente elettrica, ne sfruttiamo contemporaneamente l’energia termica e con la nostra macchina ne miglioriamo le prestazioni fino al punto di ottenere più della corrente elettrica che assorbiamo, così l’impianto alla fine funziona gratuitamente.

Noi gli impianti li facciamo così!

Siamo certi che di impianti al mondo ce ne sono tantissimi e tantissimi fanno impianti, tra tutti questi e proprio perché ci sono tutti gli altri vogliamo anche noi esserci ed essere parte del mondo, ma diversi ed è la nostra diversità che rivendichiamo come una scelta possibile.

Noi abbiamo vinto la sfida ed ora è possibile affrontarne una nuova:

Energia democratica!

Portare in ogni casa ed a ogni singolo uomo o fabbrica o zona del mondo, in modo diffuso e capillare queste idee.Sono queste le idee che hanno reso inutili ed anti economiche tutte le idee precedenti sulla produzione di energia.

Il nostro pannello fotovoltaico con l’evaporatore solare ha di fatto moltiplicato di sei volte l’efficienza rispetto alla superficie esposta.

Senza nessun consumo elettrico addizionale (pompe di circolazione compressori aggiuntivi o altre consimili amenità …) sfruttiamo tutta l’energia termica del pannello e ne aumentiamo la produzione elettrica, tanto da sostenere il riscaldamento in modo totalmente gratuito.

Solo un sistema integrato capace di prendere l’energia che è intorno a noi, in tutte le sue forme e diffuso capillarmente ovunque, è la risposta ai grandi problemi mondiali di inquinamento ed energetici.

Ecco perché questa è l’energia democratica e per catturarla va presa su ogni tetto, in ogni casa e deve dare libertà ad ogni uomo.

Il nostro prossimo sviluppo sarà l’integrazione eolica con piccole vele legate ai pannelli fotovoltaici per arrivare ad un’ulteriore integrazione.

Strumenti piccoli e leggeri, macchine a basso costo e diffondibili ovunque ed è il sistema integrato a garantire la stabilità e l’efficienza!

Noi gli impianti li facciamo così!

Articolo di Marino Piasentà  ( Inventore del Sistema Fee )